Sabato 13 e domenica 14 luglio 2019 a Porto Viro (RO), si è svolta la seconda parte della celebrazione del Settantesimo anniversario della fondazione del Club Italiano Spinoni. Dopo il successo di Villa La Ferdinanda di Artimino dello scorso mese di aprile, si è condiviso tramite un’ampia partecipazione di appassionati, la parte zootecnica della ricorrenza, con la disputa del prestigioso Trofeo del Settantesimo. Nella serata di sabato come da programma il Raduno di razza che ha fatto registrare a catalogo 63 Spinoni. Esperti/giudici Sig. Alessandro Evangelisti che ha giudicato le femmine ed il migliore di razza ed il Sig. Riccardo Laschi che ha giudicato i maschi. Miglior soggetto del Raduno è risultata la femmina Roana Marrone Camp. B. Teresa Nencia dell’Adige del Sig. Massimiliano Biagini. 36 i soggetti partecipanti alla prova su selvaggina dotata di CAC-CACIT Speciale Spinoni. Ottimi terreni ricchi di selvaggina: fagiani, quaglie e lepri. Quattro le batterie in campo giudicate da Antonello D’Arrigo, Edoardo Della Bella, Alessandro Evangelisti e Alberto Modonese. 1° Eccellente per Saffo nella prima batteria condotta da Dario Berna proprietario Maurizio Galvi. Nella seconda batteria 1° Eccellente per Stella condotta da Pino Giancotti proprietario Andrea Cunico. Nessun classificato nella terza batteria. Quarta batteria: 1° Eccellente CAC-CACIT per Lupo di Cappella Reale condotto da Fabio Angelini di proprietà di Lucio Iacobelli, 2° Eccellente Dalton condotto da Fabio Angelini proprietario Luciano Caspani. Lupo di Cappella Reale in virtù della qualifica di Eccellente in Raduno e del 1° Ecc.CAC-CACIT nella prova, per sommatoria di punti, si aggiudica il prestigioso Trofeo del Settantesimo.